IL TAMBURELLO   A TORRITA
Foto fornite da N. Malacarne
Capitani Maggiore
Classe 1906 
Sferisterio di Arezzo
anni 1935-40
A titolo di cronaca riportiamo un articolo comparso nel giornale "La Nazione" - cronaca di Siena - in data 1941:
DA TORRITA DI SIENA
DOPO IL TORNEO INTERPROVINCIALE DI TAMBURELLO
    Come già è stato annunziato in questo giornale, la squadra rappresentativa di Siena ha ottenuto un brillante risultato nelle gare interprovinciali di tamburello, che si svolsero domenica sera a Firenze: ha dovuto disputare 42 giochi conseguendo punteggio pari col Dop. Fiorentino, sebbene questo con un solo "quindici " riuscisse primo classificato; ha battuto la valorosa squadra del Dop. Ferrovieri di Pisa e quelle di Livorno e di Pistoia; anzi con questa fece <<cappotto>>: 10 a 0.
    La squadra senese era composta tutta di dopolavoristi torritesi; Malacarne, Sonnini, Bonomei, Capitani e Micheli, coi quali ci rallegriamo, ché anche questa volta hanno tenuto alto il nome del nostro paese, vero nido di tamburellisti, disseminati ora un po' dappertutto.
Infatti il pezzo più forte della squadra fiorentina - Massai, battitore e spalla - è un torritese; e torritese puro sangue è anche Elio Pelosi, capitano della squadra ferrovieri di Pisa."


Squadre di Castel Fiorentino e Torrita  
Un articolo comparso nel giornale "La Nazione" -cronaca di Siena- in data ottobre 1942 riportava la vittoria per 19 a 8 del Torrita sulla squadra di Montepulciano in una gara interprovinciale per la Coppa Poliziana. Le due formazioni erano così schierate:
Torrita: Maggiore Capitani, Nando Malacarne, Giorgio Hurle e Angelo Sonnini.
Montepulciano: Santinelli, Rosadoni, Natali e Perelli.
Arbitro: Caroti

Squadra di Castellaro Lagusello e Torrita