Sinalunga Storia -Cambio del nome in Sinalunga

<< Storia

Cambio denominazione da Asinalunga in Sinalunga

Risale ai primi mesi dell'anno 1860 la richiesta del Confaloniere di Asinalunga, ed un copioso carteggio con la Regia Prefettura di Siena e Firenze, per cambiare lo stemma ed il nome di Asinalunga in Sinalunga.
Di seguito riportiamo i due documenti che concludono l'iter per cui viene definitivamente assegnato il nome di Sinalunga.

Fonte:Archivio di Stato di Siena - Spoglio Prefettura n. 1053 anno 1864 - fasc.1320

 

Lettera del Prefetto di Siena in cui si trasmette il decreto di cambio denominazione di Sinalunga.

Divis. 9 N° 1320
Siena, lì 30 ottobre 1864

Al Confaloniere di Sinalunga
Oggetto: Denominazione del Comune di Asinalunga

Si pregia il sottoscritto di accompagnare alla S.V. un'estratto del Decreto de' 23 ottobre scorso mese il quale è stato approvata la la nuova denominazione assunta da cotesto Comune.Il Prefetto

Decreto Regio del cambio denominazione

R.PREFETTURA
DELLA PROVINCIA DI SIENA

VITTORIO EMANUELE II
per grazia di Dio e per volontà della Nazione
Re d'Italia

Sulla proposizione del Nostro Ministro dell'Interno; Vista la deliberazione del Comune di Asinalunga in Provincia di Siena
Abbiamo decretato e decretiamo:
E' autorizzato il Comune di Asinalunga ad assumere la denominazione di Sinalunga giusta la deliberazione di quel Consiglio Comunale data 18 febbraio scorso.
Ordiniamo che il presente Decreto, munito del Sigillo dello Stato sia inserito nella raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti del Regno d'Italia, mandando a chiunque spetta di osservarlo e di farlo osservare.

Dato in Torino addì 23 ottobre 1864

Firmato Vittorio Emanuele
Contrasegnato G. Lanza

Per estratto conferma
Il Direttore Capo Divisione
Del Caretto

Per Copia Conforme
Siena dalla R. Prefettura
lì 30 novembre 1864
Il Segretario Capo
???

 

 

STEMMA DI SINALUNGA. Troncato di azzurro e di rosso, alla figura di san Martino in atto di donare il mantello, movente da una pianura di verde.
Lo stemma rappresenta san Martino, titolare della collegiata, nell'atto di donare il suo mantello. Il fondo azzurro testimonia l'origine antica della comunità, essendo questo colore frequentemente usato in tempi remoti, anche perché facilmente riproducibile nelle stoffe delle bandiere e degli stemmi. Questo stemma è relativamente moderno. Precedentemente al 1860, nell'arma comunale era rappresentato un uomo a cavallo di un'asina, immagine cbe si riferiva, evidentemente, a un'impropria ricostruzione etimologica del nome della comunità, ritenuta «asinalunga»