ALBERI

                                            del territorio

 

nat_cipresso.jpg (15210 byte)
 

Cipresso (Cupressus sempervirens)
Famiglia: Cupressaceae

Habitat: Originario del bacino del Mediterraneo orientale viene spesso coltivato in parchi e giardini; è associato fin dalla più remota antichità al culto dei morti.

Fiori: I fiori femminili sono verdi, globosi  e diventano con la maturazione bruno-rossastro scuro e poi grigi ; quelli maschili ovoidali portati all'apice dei rametti.

Aspetto: Alto 20-30 mt, si presenta con chioma conica e appuntita. Il legno viene utilizzato per infissi, mobili, travi ecc....Le bacche sono usate in erboristeria per preparare astringenti e vasocostrittrici.
Nelle nostre zone il cipresso è minacciato  da un fungo parassita, il deuteromicete Coryneum cardinale.

Per approfondimenti clicca qui

     
 

Cerro (Quercus cerris)
Famiglia: Fagaceae
Classe: Latifoglie
Specie: Quercus cerris L.

Habitat:E' diffuso in Italia e nella regione balcanica nelle aree caratterizzate da clima continentale, predilige i terreni acidi profondi e fertili, argillosi

Fiori:foglie profondamente lobate con fiori poco appariscenti e di colore verde.I frutti sono ghiande che maturano il secondo anno dalla fioritura.La corteccia è spessa, grigio-marrone e profondamente fessurata.

Aspetto: Il cerro è un albero alto da 20 a 30 m, portamento del fusto slanciato. Il legno, duro e di colore rosso, è usato per le traverse ferroviarie, per legna da ardere e per ricavare carbone vegetale.

     

 


 

La Rovere  (Quercus petraea)
Famiglia: Fagaceae.

Habitat: Cresce su suoli sciolti, permeabili, aereati e moderatamente acidi, collocandosi spesso sui versanti più freschi delle basse montagne.Costituisce le più imponenti foreste di querce che si conoscano in Europa.

Fiori: Chioma ampia, densa e regolare con foglie coriacee, ovoidali.  Le ghiande, tozze,  sono coperte nel terzo inferiore dalla cupola priva di peduncolo.

Aspetto: Alta fino a 30 mt. con tronco robusto, eretto e rami molto nodosi. Il legno è ricercato per le sue buone qualità; il più usato durante molti secoli per travature, per costruzioni navali, per mobili, botti, ed anche per lavori artistici.

     

 

nat_roverella.jpg (35757 byte)

 


 

 

Roverella (Quercus pubescens) 
Famiglia: Fagaceae.

Habitat: Diffusa nelle regioni temperate dell'emisfero settentrionale.

Fiori: La fioritura avviene in aprile-maggio: i fiori maschili si trovano in amenti cilindrici; quelli femminili per lo più sessili con ovario infero circondato da brattee. Il frutto (ghianda)  secco ed avvolto, nella parte inferiore, dalla tipica cupola delle fagacee forgiata a scodelletta viene usato per l'alimentazione dei suini ed è molto apprezzato da cinghiali, istrici e ghiandaie.Nella nostra flora le quercie sono ben rappresentate ed abbastanza comuni.

Aspetto: Nota come quercia, è una pianta a foglie caduche e persistenti (mantiene la foglia marcescente sull’albero fino a primavera). La corteccia grigio-bruna, ricca di tannino,  si fessura fin da giovane in solchi profondi. Le foglie sono normalmente piccole, alterne ovate-allungate, i rami e le gemme sono pelosi di colore grigiastro.

 

 

     

 

Leccio (Quercus ilex)
Famiglia:Fagaceae

Habitat: Tipico elemento della macchia mediterranea; , tronco tozzo ed  ampia chioma tondeggiante con foglie ovali e lanceolate.

Fiori:I frutti, che maturano in un anno, sono noci ovoidali (ghiande) di colore bruno, avvolte per circa metà da un involucro (cupola).

Aspetto:Quercia sempreverde con fogliame di color verde oscur può raggiungere anche 25 m. Di aspetto arbustivo e cespuglioso, il legno è molto duro, difficile da lavorare; è ottimo come legna da ardere e per fare carbone.
Il leccio è il principale protagonista del paesaggio vegetale spontaneo dell'Italia mediterranea.

     

nat_corbezzolo.jpg (43488 byte)

 

Corbezzolo (Arbutus unedo)
Famiglia: Ericaceae Specie: Arbustus unedo L.
Classe: Latifoglie

Habitat: Il corbezzolo è una specie termo-xerofila, prediligie i terreni sciolti sciolti, silicei, poveri di calcare caratteristici dei boschi mediterranei.

Fiori: Le foglie sono sparse, coriacee, ellittiche, a margine seghettato. I fiori sono biancastri, riuniti in grappolini pendenti. I frutti (corbezzole) sono bacche rosse, commestibili, benché acidule, diuretiche e astringenti; sono globosi, a maturità grandi come una grossa ciliegia

Aspetto:Il corbezzolo è un arbusto sempreverde alto da 2 a 8 m tipico della macchia mediterranea. La corteccia, di colore bruno scuro, si sfilaccia in strisce; i rametti giovani sono rossastri e spesso pelosetti, il legno, duro, è un ottimo combustibile.

     

nat_orniello.jpg (36425 byte)

 

 

Orniello (Fraxinus ornus)
Famiglia: Oleaceae
Classe: Latifoglie
Specie: Fraxinus ornus l.

Habitat:E' una specie termofila che ama vivere sui suoli calcarei, spontanea in Italia soprattutto al sud. Appartiene alla specie dei frassini, alberi flessibili e di rapido sviluppo.

Fiori:Le foglie sono caduche di forma ovale e di colore verde chiaro. I fiori sono bianchi e odorosi, si sviluppano in dense pannocchie e si schiudono dopo la scomparsa delle foglie. Il frutto matura in autunno.

Aspetto:È una specie di modeste dimensioni, alto fino a 8-12 m., la chioma ha forma rotondeggiante. L'ornielllo, oltre che ottima legna da ardere, è coltivato per l´estrazione della manna (sostanza zuccherina, che si rapprende all´aria, ottenuta per incisione del tronco dell´orniello).



     

nat_carpino.jpg (39983 byte)

 

 

 

Carpino nero (Ostrya carpinifolia)
Famiglia: Corilacee

Habitat: Originario delle regioni meridionali Europee è diffuso nel contenente Americano  fino al centro America. E' presente anche nell’Europa sud orientale ed in Italia in boschi ben esposti.

Fiori: Quelli fruttiferi sono ovoidali, penduli; quelli maschili, con piccoli fiori per ciascuna brattea, raccolti in gruppi,  spargono il loro polline quando spuntano le foglie, i femminili sono poco vistosi, terminali, eretti. 

Aspetto:E’ un albero di media grandezza, con foglie caduche; il tronco è bruno, fessurato  longitudinalmente.I rami sono sottili  pelosi e le gemme fusiformi.  E’ facilmente riconoscibile dalle infiorescenze che si raccolgono in amenti.

 

     
 

Castagno (Castanea sativa)
Famiglia: Fagacee

Habitat: E’ una pianta che vegetare su boschi collinari e montani con suolo acido. La sua area di diffusione è prevalentemente mediterranea spingendosi sino all'Europa centro orientale. Nel nostro territprio si rinviene in alcuni boschi presso Farnetella.

Fiori: I fiori maschili sono riuniti in spighe lineari di 10-20 cm., quelli femminili sono riuniti in gruppi di tre protetti da un involucro squamoso.  Il frutto, la castagna  è avvolto a tre a tre in un involucro verde e spinoso, che a maturità raggiunta si rompe lasciando cadere i frutti.

Aspetto: Il tronco diritto, robusto; ha corteccia molto spessa e percorsa da solchi longitudinali contorti. In quelli giovani (polloni) è liscia e grigiastra. Le foglie, caduche, lanceolate, con nervature in rilievo e margine seghettato. Il suo legno, compatto, elastico è usato nella costruzione di botti, mobili ecc...

 

 

Pino marittimo (pinus pinaster)

Habitat: Caratteristico della Liguria e della Toscana, è largamente impiegato per il rimboschimento; si trova su suoli acidi sia in forma isolata che accompagnato nel sottobosco da "brugo" (Calluna vulgaris) e "scopo" (Erica scoparia).

Fiori: Le foglie aghiformi sono molto lunghe (10-20 cm) sullo stesso individuo si hanno fiori unisessuati: da quelli femminili si formano i coni.

Aspetto: Supera facilmente i 30 m d'alt.; ha fusto eretto in gioventù ma invecchiando assume portamento irregolare. Il legno e usato come materiale da costruzioni e da falegnameria, paleria, traversine ferroviarie, cassette da imballaggio, ecc...

 

 

Erica (Erica scoparia)
Famiglia: Ericaceae
Classe:Latifoglie
Specie: Erica scoparia L.
Nome Volgare: scopo

Le eriche rappresentano sicuramente uno degli arbusti sempreverdi più caratteristici della macchia mediterranea; Vengono distinte in tre generi: Calluna, Daboecia e Erica.

Habitat:Cresce su terreni acidi ed è poco esigente in fatto di fertilità del suolo.

Fiori:Sono piccoli ascellari, disposti in grappoletti. I frutti sono costituiti da piccole capsule loculiformi che contengono una gran quantità di semi minutissimi.

Aspetto: Folto arbusto sempreverde, rustico, è un arbusto che difficilmente supera i 2-3 m. ad accrescimento molto lento.
I rami si utilizzano per produrre scope; il ciocco, protuberanza alla base del fusto viene impiegato nella produzione di pipe da tabacco.